#unamicatrailibri Rubriche

Calendario letterario: un libro (o più) per ogni mese dell’anno

Scritto da Silvia

Un libro al mese (o più): i miei consigli di lettura per un anno tra le pagine.

L’idea di questo articolo mi è venuta lo scorso Natale, quando ho pensato che sotto l’albero avrei voluto trovare dodici libri, uno per ogni mese dell’anno. Un regalo che mi potesse accompagnare stagione dopo stagione, con suggestioni ed atmosfere caratteristiche dei singoli mesi.

Questo articolo è quindi il mio regalo per tutti voi che mi leggete, per ringraziarvi di aver dedicato del tempo a questo mio piccolo blog, che anno dopo anno sta raggiungendo traguardi che mai avrei sognato e di cui sono estremamente orgogliosa, ma che non sarebbero stati possibili senza di voi. Per ogni mese dell’anno ho selezionato uno o più libri che ne ricordano le atmosfere e che ovviamente vi consiglio per averli letti in prima persona.

Consigli di lettura: i libri perfetti per ogni mese dell’anno

Gennaio: libri che parlano di neve, di viaggi e dell’importanza della memoria

Il primo mese dell’anno è per definizione foriero di grandi propositi, idee, desideri, nuovi viaggi che iniziano a prendere forma, piccoli sogni che escono dal casetto in cui erano stati confinati dalla frenesia dell’anno appena trascorso. Ma è anche uno dei mesi più freddi, il mese che associo alla neve, quello in cui si ricorda l’Olocausto, quello che spazza via lo scintillio delle Feste. Ecco quindi che, accanto a storie di neve, sogni e grandi viaggi, vi propongo anche un paio di biografie che, per un motivo o per l’altro, invitano alla riflessione.

  • “Se una notte d’inverno un viaggiatore” di Italo Calvino – Come iniziare bene l’anno se non con un libro che parla anche di amore per la lettura? Un classico intramontabile da leggere assolutamente.
  • “La bambina di neve” di Eowyn Ivey – Un romanzo a tratti fiabesco ambientato tra i ghiacci e le nevi dell’Alaska, una lettura iniziata da pochissimo ma che già vi consiglio.
  • “Atlante leggendario delle strade d’Islanda” di Jòn R. Hjàlmarsson – Edito da Iperborea, questo libro è una raccolta di sessanta brevi storie e leggende islandesi, associate ai luoghi che si trovano lungo la celebre strada statale 1.
  • “Un indovino mi disse” di Tiziano Terzani – Forse uno dei libri più celebri di Terzani, quello con cui io l’ho scoperto. Il racconto dell’anno di viaggio che il giornalista e scrittore italiano ha compiuto alla scoperta della “vera” Asia senza mai prendere l’aereo, ma spostandosi solo in treno o in nave.
  • “L’alchimista” di Paulo Coelho – Un viaggio tra Europa e Africa che è anche e soprattutto un viaggio inziatico.
  • “Becoming. La mia storia” di Michelle Obama – Un libro che mi ha ispirata, attualissimo per i temi trattati e che vi consiglio per il modo in cui l’ex first lady ha saputo raccontare vita pubblica e privata.
  • “Se questo è un uomo” di Primo Levi – Un libro che non ha bisogno di presentazioni, una lettura che dev’essere un monito a non dimenticare mai. E se volete approfondire il tema, vi suggerisco di dare un’occhiata anche all’articolo dedicato ai libri sull’Olocausto da leggere almeno una volta nella vita.

Febbraio: il mese perfetto per leggere un libro “fuori dagli schemi”

Il mese dell’amore e degli innamorati, il mese più corto dell’anno che sembra sempre scivolare tra le dita. Febbraio per me è il mese perfetto per romanzi divertenti, storie d’amore e soprattutto libri fuori dagli schemi, con strutture narrative originali. Vi propongo, tra gli altri, un romanzo epistolare, un’avventura esilarante e a tratti surreale e un romanzo che definirei allegorico.

  • “Le ho mai raccontato del vento del Nord” di Daniel Glattauer – Il successo letterario dello scrittore austriaco Daniel Glattauer. Una favola moderna che racconta l’amore ai tempi di internet. Un’email inviata inconsapevolmente all’indirizzo sbagliato fa incontrare virtualmente Emmi e Leo e dà avvio ad un carinissimo romanzo epistolare. Una lettura leggera e divertente, che ha anche un sequel: “La settima onda”.
  • “Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve” di Jonas Jonasson – Un vero e proprio giro del mondo tra i ricordi dell’arzillo centenario che decide all’improvviso di scappare dalla casa di riposo in cui vive e che si trova suo malgrado ad essere protagonista di una serie rocambolesca di avventure.
  • “Cosmetica del nemico” di Amélie Nothomb – Un romanzo breve che si sviluppa come un dialogo di un paio d’ore tra i due protagonisti. Una storia a tratti inquietante, surreale e spiazzante.
  • “Tre piani” di Eshkol Nevo – Tre storie, ciascuna riferita ad una famiglia residente in una palazzina di tre piani di Tel Aviv, che diventano allegoria delle tre componenti dell’anima (Es, Io e Super-Io).
  • Cose, spiegate bene. A proposito di libri – Il primo numero della nuova rivista cartacea de Il Post, in collaborazione con Iperborea, uscito a Giugno 2021. Un volume interamente dedicato ai libri, alla loro storia, al processo che porta alla loro realizzazione partendo da un’idea e a mille curiosità sull’argomento. Potevo forse non comprarlo?

Marzo: libri ambientati nella natura e raccolte di poesie

Marzo è il mese del risveglio della natura, della primavera che diventa anche uno stato d’animo. Ed è il mese in cui si celebra la Giornata Mondiale della Poesia. Continuo quindi questo calendario letterario con due titoli di bravissimi autori e con due racolte di poesie che definirei “eterne”.

  • “Una passeggiata nei boschi” di Bill Bryson – Con il suo inconfondibile e fantastico umorismo, Bryson racconta il suo viaggio lungo l’Appalachian Trail, uno dei sentieri escursionistici più lunghi del mondo. Imprevisti, divertenti disavventure e un’immensa foresta come scenario.
  • “Le otto montagne” di Paolo Cognetti – La storia di un’amicizia tra due bambini che, pagina dopo pagina, diventano uomini, sullo sfondo di un paesino ai piedi del Monte Rosa. Un libro da cui traspare tutto l’amore di Cognetti per la montagna.
  • “I fiori del male” di Charles Baudelaire – Una delle raccolte più famose in assoluto, che nella prima sezione contiene i componimenti del ciclo degli Spleen.
  • “Poesie d’amore” di Jacques Prévert – Una raccolta in cui figura anche la celebre “I ragazzi che si amano”.

Aprile: libri ambientati in Giappone e libri che parlano di resilienza

Per un’inguaribile viaggiatrice come me, Aprile evoca subito i ciliegi in fiore in Giappone, uno dei viaggi che più sogno di fare e che la pandemia mi ha purtroppo fatto momentaneamente riporre nel cassetto. Ma Aprile è anche il mese in cui si celebra la Liberazione e che porta alla mente storie di resilienza, di fughe e di vite travolte dalla guerra, indipendentemente dal periodo storico. Vi consiglio quindi sia libri ambientati in Giappone sia storie di coraggio e resilienza che hanno come sfondo le macerie di un conflitto.

  • “Autostop con Buddha, Viaggio attraverso il Giappone” di Will Ferguson – Un classico della letteratura di viaggio, in cui l’autore racconta il suo peregrinare dal Sud al Nord del Giappone seguendo il Sakura Senzen, il Fronte dei Fiori di Ciliegio. Potrei consigliarvi molti altri libri che descrivono le atmosfere del Sol Levante, ma per semplicità vi rimando a questo articolo: 10(+1) libri ambientati in Giappone.
  • “Fiore di roccia” di Ilaria Tuti – Ambientato in Carnia durante la Prima Guerra Mondiale, questo romanzo celebra la forza e il coraggio delle donne, di semplici e povere contadine che per giorni, settimane e mesi hanno portato viveri e munizioni ai militare impegnati al fronte.
  • “La biblioteca di Parigi” di Janet Skeslien Charles – Ispirato a fatti e personaggi reali, questo romanzo (che ho divorato in pochissimi giorni) mixa l’amore per i libri, da salvare ad ogni costo, con la resistenza durante l’occupazione nazista.
  • “Lungo petalo di mare” di Isabel Allende – Le vicende di una coppia dalla guerra civile spagnola degli anni Trenta al colpo di Stato in Cile del 1973 che ha portato alla destituzione del presidente Allende. Una storia appassionante, un altro grande romanzo della famosa scrittrice sudamericana.

Maggio: libri che parlano di speranza e di rinascita

Uno dei mesi più dolci, con le giornate che iniziano ad allungarsi e l’estate alle porte. Per Maggio scelgo quindi libri pieni di speranza, storie che raccontano una rinascita, con protagonisti che lottano per ritornano a vivere.

  • “Quel che affidiamo al vento” di Laura Imai Messina – Un libro che l’autrice ha dedicato alle vittime dello tsunami del 2011, la storia di una dolorosa rinascita che si fa strada nonostante il cuore sia irrimediabilmente lacerato dalla perdita di chi si ama.
  • “Due sirene in un bicchiere” di Federica Brunini – Una storia ambientata in un B&B in cui trovano rifugio vite diverse, ognuna con i propri segreti e i propri desideri, ma tutte accomunate dal bisogno di rinfrancare mente e spirito e di provare a sfuggire dal dolore. Se vi piace il genere, potrebbe interessarvi anche l’articolo dedicati ai libri sui viaggi interiori al femminile.
  • “L’educazione” di Tara Westover – Il racconto dell’emancipazione di Tara, nata in una famiglia estremista mormona delle montagne dell’Idaho. Passo dopo passo Tara si affaccia al mondo e lascia andare i legami familiari violenti e malsani in cui è cresciuta, per provare a diventare una donna.

Giugno: libri da leggere aspettando l’estate e sognando grandi viaggi

L’inizio dell’estate, le prime nuotate al mare, il senso di libertà. Per il mese di Giugno vi consiglio romanzi che fanno viaggiare con la fantasia, storie ambientate nei luoghi più belli del mondo, perfette per prendere ispirazione per il prossimo grande viaggio.

  • “Una città o l’altra. Viaggi in Europa” di Bill Bryson – L’ironico diario di viaggio di un divertentissimo on the road europeo zaino in spalla, tra imprevisti, riflessioni, risate a crepapelle ed emozioni davanti alle meraviglie della natura.
  • “La mia Africa” di Karen Blixen – Una meravigliosa finestra sull’Africa, il romanzo autobiografico che racconta gli anni in cui la scrittrice danese ha vissuto in Kenya con il marito.
  • “New York è una finestra senza tende” di Paolo Cognetti – Una guida alternativa sulla Grande Mela, perfetta sia per chi non la conosce e vuole iniziare a scoprirla, sia per chi l’ha già vista e vuole capirla meglio.

Luglio: libri che parlano di Provenza e di bambini

Luglio per me è indissolubilmente legato ai campi di lavanda, alle stradine provenzali che al mattino presto profumano di pane appena sfornato e alle risate dei bambini a casa da scuola. Per il settimo mese di questo calendario letterario vi consiglio quindi titoli che rimandano alle atmosfere della Francia del Sud o in cui i protagonisti sono i più piccoli.

  • “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono – La storia di un pastore che decide di riforestare un angolo di Provenza in cui cresce solo lavanda selvatica.
  • “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” di Mark Haddon – Una tenera detective-story in cui il protagonista è un quindicenne con la sindrome di Asperger. Trovate maggiori dettagli nell’articolo dedicato ai libri che trattano il tema della disabilità.
  • “Il treno dei bambini” di Olivia Ardone – Uno degli ultimi libri che ho letto, ispirato ad una storia vera, all’iniziativa ideata nel Dopoguerra dal Partito Comunista per portare i bambini poveri del Sud in affido temporaneo presso famiglie del Nord.

Agosto: libri che profumano di salsedine e grandi saghe familiari

Agosto è l’estate per eccellenza, sole, mare e sabbia tra le dita. Ma anche relax, viaggi, tempo per sè. I libri che ho scelto per il mese di Agosto sono per la maggior parte piuttosto lunghi, perché mi piace l’idea di avere del tempo di qualità da dedicare alla lettura sotto l’ombrellone, senza doversi ritagliare pochi minuti nella spesso frenetica routine quotidiana. Quindi spazio a libri che parlano di isole e di mare e alle grandi saghe familiari.

  • “I leoni di Sicilia” di Stefania Auci – Uno dei libri più famosi degli ultimi anni, il primo volume dedicato alla famiglia Florio è semplicemente stupendo. Se come me amate la Sicilia, qui sul blog trovate anche un lungo articolo in cui vi consiglio proprio i miei libri preferiti ambientati in Sicilia.
  • “Almarina” di Valeria Parrella – Ambientato nella piccola isola di Nisida, racconta il rapporto che si instaura tra Elisabetta, insegnante in un carcere minorile, e Almarina, una sedicenne romena vittima di violenza familiare.
  • “La casa sull’argine. La saga della famiglia Casadio” di Daniela Raimondi – Una storia che ben racconta il territorio a cavallo tra Lombardia, Emilia e Veneto, arricchita da un pizzico di magia che fa il suo ingresso nella famiglia Casadio quando Giacomo si innamora di Viollca, una zingara veggente.
  • “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez – Uno dei più famosi romanzi ambientati in Sud America, la saga della famiglia Buendía tra amore, follia, guerre ed esoterismo.
  • “Lessico famigliare” di Natalia Ginzburg – Un romanzo autobiografico che narra la storia della famiglia Levi dagli anni Trenta ai primi anni Cinquanta, sullo sfondo di un’affascinante Torino.
  • “Quando le montagne cantano” di Nguyễn Phan Quế Mai – Un’appassionante storia familiare che è anche un romanzo storico e che mostra senza filtri la travagliata storia del Vietnam nel corso del Novecento.

Settembre: il mese perfetto per mixare libri dallo stile diverso

Settembre, anche se in misura minore rispetto a Gennaio, mi dà la carica. Al rientro dal classico “viaggione” estivo ho sempre mille idee, nuovi hobbies a cui voglio dedicarmi, stanze di casa in cui voglio cambiare la disposizine dei mobili, ricette da sperimentare e così via. Tante piccole idee apparentemente senza nulla in comune, che si traducono nel desiderio di leggere titoli diversi tra loro per tematica, ambientazione e stile.

  • “Circe” di Madeline Miller – Un romanzo che ripercorre in modo originale la vita e le passioni di Circe, i suoi amori e le sue paure e che la mostra anche nel ruolo inedito di madre. Un libro bellissimo che vi consiglio assolutamente, in particolare se come me siete amanti della mitologia classica.
  • “Barbizon Hotel. Storia di un hotel per sole donne” di Paulina Bren – Un interessante e originale romanzo edito da Neri Pozza, che ruota attorno al più famoso hotel per sole donne di New York. Tra le storie delle sue ospiti più famose e delle persone che ruotano attorno al Barbizion Hotel (tanto per citarne alcune: una giovane Grace Kelly, la poetessa Sylvia Plath e Betsy Talbot Blackwell, direttrice per decenni della famosa rivista femminile Mademoiselle) e i numerosi approfondimenti socio-culturali, questo libro è perfetto per comprendere l’evoluzione della condizione femminile e non solo nell’America del secolo scorso e per osservare da un punto di vista privilegiato il mondo letterario e cinematografico dell’epoca. Super consigliato!
  • “Klara e il sole” di Kazuo Ishiguro – L’androide Klara è protagonista di questo romanzo sulla complessità dell’essenza umana e sull’unicità di ciascuna persona. Una storia che non pensavo mi sarebbe piaciuta così tanto, per quel pizzico di fantascienza che tipicamente non apprezzo, ma che in realtà mi è entrata nel cuore.

Ottobre: romanzi storici tra guerra e arte

Non chiedetemi perché, ma per me Ottobre è il mese dei romanzi storici. Dagli intramontabili classici che probabilmente avrete già letto a titoli che ho scoperto recentemente e che mi hanno fatto conoscere personaggi e periodi di cui non sapevo molto. In particolare vi segnalo due romanzi dedicati a due donne eccezionali, la prima pittrice e la prima architettrice della storia.

  • “Guerra e pace” di Lev Tolstoj – Forse il più grande romanzo russo di tutti i tempi e uno dei primi “mattoni” con cui mi sono confrontata. Un libro che non può mancare nella vostra libreria.
  • “I pilastri della terra” di Ken Follett – Uno scrittore che sa come tenere il lettore incollato alle pagine, uno dei miei libri preferiti in cui personaggi ed avvenimenti ruotano attorno alla costruzione della cattedrale dell’immaginaria città di Kingsbridge, nell’Inghilterra medievale. Ve ne ho parlato anche nell’articolo sui libri ambientati a Londra e in Inghilterra.
  • “La passione di Artemisia” di Susan Vreeland – Un titolo della casa editrice Neri Pozza, la storia vera di Artemisia Gentileschi, la prima grande pittrice riconosciuta nella storia dell’arte. Un libro perfetto per amanti dell’arte e che mostra tutti gli ostacoli che Artemisia ha dovuto affrontare in quanto donna.
  • “L’architettrice” di Melania G. Mazzucco – Un altro romanzo storico dedicato ad un’artista, in questo caso alla prima architettrice della storia moderna, vissuta nel Seicento, Plautilla Bricci. Lo sto ascoltando su Audible e ve lo consiglio.
  • “Memorie di Adriano” di Marguerite Yourcenar – Un bellissimo libro della scrittrice francese, strutturato come una lunga lettera che l’ormai anziano imperatore Adriano scrive al giovane Marco Aurelio e in cui ripercorre la sua vita pubblica e privata.

Novembre: tinte noir, atmosfere gotiche e qualche lacrima

Novembre mi rende malinconica. Il foliage inizia a cedere il passo a giornate sempre più corte e sempre più piovose, durante le quali amo rifugiarmi nel tepore di casa con un libro, una tazza di thè e un morbido plaid sulle ginocchia. Amo storie che facciano scendere qualche lacrima, che facciano riflettere sul senso della vita e della morte e i romanzi dalle atmosfere gotiche. Vi consiglio quindi cinque titoli tra i miei preferiti degli ultimi anni.

  • “Cambiare l’acqua ai fiori” di Valérie Perrin – Un libro che mi ha commossa fino alle lacrime e che ha come protagonista la misteriosa Violette, guardiana di un cimitero di una piccola cittadina della Borgogna.
  • “Accabadora” di Michela Murgia – Una storia potente, che tratta il delicatissimo tema dell’eutanasia, sullo sfondo delle tradizioni secolari della Sardegna rurale.
  • “Tutto chiede salvezza” di Daniele Mencarelli – Un romanzo crudo, emozionante, diretto, come un pugno nello stomaco. Uno squarcio sulla vita di Daniele, sopposto a TSO dopo un eccesso di rabbia, e dei quattro compagni di stanza con cui si ritrova a condividere la settimana nell’ospedale psichiatrico.
  • “Le nostre anime di notte” di Kent Haruf – Un libro che è quasi un sussurro, una dolce storia di amicizia e amore tra due vedovi non più giovani, un’intimità inizialmente celata nel buio della notte che si scontra con i pregiudizi, una riflessione anche amara sul tempo che scorre.
  • “L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafón – Un libro del Cimitero dei Libri Dimenticati da cui tutto ha inizio, la Barcellona decadente del Dopoguerra, le atmosfere gotiche e gli intrighi. Sono questi gli ingredienti del romanzo a tinte noir dello scrittore spagnolo scomparso da poco.

Dicembre: Natale, favole e libri indimenticabili

Natale. Per me il mese di Dicembre potrebbe riassumersi così, tra i pranzi e le cene in famiglia, qualche giorno libero per una gita fuori porta, l’ottimismo nell’aria. Spazio quindi a romanzi che profumano di zenzero e cannella, ma anche a storie indimenticabili e a libri che non mi stanco mai di rileggere.

  • “Canto di Natale” di Charles Dickens – Il più classico tra i libri di Natale, perché in fondo tutti desideriamo vedere Ebenezer Scrooge diventare buono.
  • “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry – Perfetto anche per i più piccoli, questo breve racconto è una fiabesca allegoria sul senso della vita. Se amate collezionare opere uniche, vi segnalo che alla libreria Atlantis Book di Santorini, una delle librerie più belle del mondo, è possibile comprarne la prima edizione.
  • “Le mie fiabe africane” di Nelson Mandela – Una raccolta con cui Mandela ha voluto tramandare l’antica tradizione fiabesca africana.
  • “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen – Il mio libro preferito di sempre, ve ne ho parlato anche nell’articolo dedicato ai libri ambientati in Inghilterra.
  • “Jane Eyre” di Charlotte Brontë – Un altro romanzo a lieto fine, un altro imperdibile della letteratura inglese.

Spero che questi consigli di lettura per tutto l’anno vi siano piaciuti e se cercate qualche altro suggerimento vi lascio un paio di articoli simili.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per offrirti funzionalità interessanti e per misurare le prestazioni del nostro sito, al fine di migliorare la tua esperienza. Navigando sul sito accetti l'utilizzo di tutti i cookie. Maggiori informazioni sono riportate nella nostra Informativa sulla Privacy.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi