#mytravelwishes Rubriche

Traveldreams 2020: piccoli e grandi sogni di viaggio

Scritto da Silvia

E anche quest’anno è arrivato il momento di tirare le somme. Dodici mesi vissuti a mille, faticosi ma bellissimi. La vivacità dirompente di Nico e il mio amore folle per lui, il rientro al lavoro, la gestione della casa, piccoli weekend fuori-porta come quello nelle Langhe e quello nella Costa degli Etruschi, e viaggi più lunghi come l’on the road in New England e il ritorno a New York. Non mi sono fatta mancare nulla e sono arrivata a dicembre felicemente stremata. Perché fare la mamma è meraviglioso, è amore allo stato puro, ma tenere in equilibrio tutti i birilli non è banale, specie se come me si ha il brutto vizio di non voler rinunciare a nulla. Ora però è il momento di dimenticare la stanchezza e di sognare le mete per il prossimo anno. Ho decine e decine di luoghi che voglio scoprire nella mia wishlist, ma per essere realistica mi limiterò a sei mete, diverse tra loro ma tutte ugualmente affascinanti.

 

1. Il Portogallo on the road

Al primo posto per il 2020 metto senza dubbio il Portogallo. Lisbona, Porto, Aveiro e Braga sono solo alcune delle tappe di questo on the road già disegnato sulla carta e che aspetta solo che io compri il volo per diventare reale. L’oceano, i coloratissimi azulejos, i pasteis de nata, la dolce malinconia che pervade i vicoli della capitale. So già che amerei follemente il Portogallo e ci sono momenti in cui mi sembra quasi di esserci già stata. Se dovessi esprimere un solo desiderio per il prossimo anno, è qui che vorrei andare.

 

2. I paesaggi vulcanici di Lanzarote

Una settimana nella magnifica isola di Lanzarote, magari in primavera, una fuga dalle temperature rigide per esplorare l’isola più caratteristica delle Canarie, quella che l’Unesco ha eletto a “riserva della biosfera”. Paesaggi brulli, vulcanici, acque cristalline e quell’atmosfera spagnola che tanto amo. Il Parco Nazionale del Timanfaya e la spiaggia di Papagayo sono solo le prime soste che farei, vorrei noleggiare un’auto e scoprire ogni giorno un angolo diverso di quest’isola.

 

3. La Polonia: Cracovia, Varsavia e non solo

La Polonia è una nazione che desidero scoprire da tempo e che quest’anno è saltata per un soffio, o meglio per i germi che infestano casa da quando Nico ha iniziato l’asilo nido (so che molte di voi mi comprenderanno). Con un weekend a disposizione vorrei visitare in primis Cracovia, nel caso in cui riuscissi ad avere più tempo aggiungerei Varsavia, Breslavia e Danzica. Mi sono innamorata di Cracovia dalle foto presenti in rete: il centro storico medievale, il quartiere ebraico, i colori tenui e l’eleganza senza tempo delle sue vie. E i suoi dintorni, dalla stupefacente miniera di sale di Wieliczka al campo di concentramento di Auschwitz che, in tutta sincerità, non so se riuscirò ad affrontare.

 

4. I laghi del Trentino Alto Adige

Il Trentino Alto Adige è la regione in cui ogni anno mi riprometto di tornare più spesso. Dopo il lago di Molveno, il lago di Levico e quello di Caldonazzo, voglio rilassarmi sulle sponde del lago di Braies e del lago di Carezza. Voglio passeggiare con Nico lungolago, sedermi con lui sull’erba e respirare aria pura a pieni polmoni. E, perché no, fare anche delle grandi mangiate!

 

5. La Puglia: un doveroso ritorno

Ancora un po’ d’Italia per un piccolo sogno che ho da tempo: tornare in Puglia per pranzare in un vecchio trabucco nel Gargano e per visitare Locorotondo e Polignano. Sono stata in Puglia una sola volta finora, un paio di settimane alla scoperta del Salento qualche estate fa, e mi mancano i suoi colori e i suoi sapori. Quelle giornate che profumano di salsedine e di pesce fresco mangiato in riva al mare, quelle botteghe artigiane che parlano di tradizione e di amore per il territorio, quei balconi in legno che nascondono sorrisi.

 

6. L’isola degli dei: Bali

L’ultimo dei traveldreams per il prossimo anno è Bali, l’isola indonesiana della spiritualità e delle verdissime risaie di Tegallalang. Negli ultimi anni mi sono sempre spinta ad Ovest (New York, Antigua, California e Parchi dell’Ovest, New England), ma spero che il 2020 mi porti ad Oriente, per iniziare a comprendere una natura diversa e una cultura che trovo estremamente affascinante.

 

4 Commenti

  • Vabbè,come non condividere TUTTO di quello che hai scritto; tra tutti però il mio preferito è senza dubbio il Portogallo on the road. Ne ho avuto solamente un assaggio tanti e tanti anni fa, ma lo ricordo con una nostalgia ed un piacere inimmaginabile.
    In qualsiasi posto ti porti la strada ti auguro di andarci con un grandissimo sorriso ed il cuore pieno di felicità.

    Un abbraccione e tantissimi auguri

    • Il Portogallo è il viaggio che voglio fare assolutamente, ne sento proprio il richiamo! Mi dà l’idea di essere perfetto per un on the road dai ritmi dolci, tra buon cibo e buon vino, salsedine, colori e musica. Spero proprio che il 2020 sia l’anno giusto!
      Grazie di cuore per questo bellissimo augurio, Buone Feste anche a te! Spero che sotto il tuo albero ci siano tanti viaggi, tanta gioia e tante risate!
      Un bacione

  • Meraviglioso Traveldreams per questo 2020.

    Uno su tutti: il Portogallo. A quasi 10 anni di distanza, lo ricordo come un viaggio meraviglioso che rifarei anche ora!
    Stupendo… Prenota e parti… Tornerai felice te lo assicuro.

    Un abbraccio,
    Elena

  • Ciao Elena e benvenuta sul blog!
    Il Portogallo, tra i vari traveldreams, è quello che quest’anno voglio fare assolutamente, mi trasmette positività ancora prima di partire!
    Grazie e un abbraccione a te

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.