Italia Lombardia

Limonaie del Garda: visitare la “limonaia del Castèl” a Limone sul Garda

Scritto da Silvia

Visita alla limonaia del Castèl sul Lago di Garda. Cos’è una limonaia, com’è nata la coltivazione di limoni sul Garda e perchè la limonaia del Castèl a Limone sul Garda merita una visita.

Durante il nostro recente weekend nel Garda Trentino, abbiamo dedicato mezza giornata a Limone sul Garda, il bellissimo borgo della sponda bresciana noto proprio per i suoi limoni. Oltre a passeggiare nel centro storico e tra le caratteristiche viuzze acciotolate, a Limone sul Garda è possibile visitare tre limonaie: la limonaia del Tesol, la limonaia di via Borghi e la limonaia del Castèl.

Le limonaie del Garda sono veri e propri musei a cielo aperto, in cui perdersi tra gli agrumi e il silenzio della natura. In questo articolo vi porto con me a scoprire la limonaia del Castèl, che ho avuto la fortuna di visitare in una splendida giornata di sole.

Cos’è una limonaia?

Una limonaia è una struttura utilizzata per la coltivazione degli agrumi, costituita tipicamente da pilastri squadrati in muratura, travi e pali di legno e a cui, nei mesi invernali, vengono aggiunti eventualmente tetto e pareti mobili per proteggere le piante dalle intemperie. È organizzata su più livelli, collegati tra loro da scalette, e chiusa su tre lati, garantendo così l’esposizione delle piante a sud-est, cioè verso il sole.

limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda

Le limonaie in assoluto più famose e più belle, grazie anche al clima particolarmente mite, sono quelle della sponda bresciana del Lago di Garda, che proprio per questo è nota come “Riviera dei Limoni”.

Limonaie del Garda: un po’ di storia

La coltivazione degli agrumi sul Lago di Garda affonda le sue origini nel XIII secolo, quando i frati del convento di San Francesco di Gargnano introdussero i limoni dalla riviera genovese a Limone sul Garda. Da qui, la coltivazione venne poi estesa anche a Maderno e Toscolano.

In letteratura gli accenni ai limoni di Limone sul Garda sono numerosi. Il primo in ordine cronologico è quello del Grattarolo che, nella “Historia della Riviera di Salò” (1599), scrisse: “Prima che ci fosse alcuna fabrica, ci era una pianta de limone: onde i barcaruli che ci si ritiravano alle volte per dar loco alla furia del vento, ei dicevano al limone.

Nel XVII secolo iniziarono ad essere costruite le prime limonaie con pilastri, travi, scale, assi e vetrate e Limone sul Garda divenne “il paese dei limoni”. Dall’acqua le limonaie divennero un elemento caratterizzante del paesaggio del Garda, tanto che Goethe, nel suo “Viaggio in Italia”, parlò così del suo giro in barca: “Passammo davanti a Limone i cui giardini disposti a terrazze e piantati di limoni, hanno un ricco e bell’aspetto. Il giardino è costituito da file di bianchi pilastri quadrati, che stanno ad una certa distanza l’uno dall’altro e si spingono su per la montagna ad uso di gradinata. Sopra tali pilastri sono poste delle forti travi per coprire le piante durante l’inverno.”

Nei secoli successivi, complici la concorrenza degli agrumi provenienti dalle regioni meridionali, la Grande Guerra e gli inverni sempre più freddi, la coltivazione di limoni sul Garda subì una definitiva battuta d’arresto. Le limonaie oggi non servono quindi più per l’esportazione ma solo per soddisfare il fabbisogno dei residenti.

Visita alla “limonaia del Castèl” a Limone sul Garda

La costruzione della limonaia del Castèl risale al primo Settecento e da allora si sono susseguiti numerosi interventi di manutenzione e di miglioramento ad opera delle famiglie più facoltose della zona. Nel 1995 la limonaia è stata acquisita dall’amministrazione comunale di Limone sul Garda che ha finanziato diversi interventi di recupero conservativo e ha provveduto alla piantumazione di decine di agrumi, rendendone possibile la riapertura al pubblico nel Luglio del 2004. Oggi vi vengono coltivati circa una settantina di agrumi diversi, dai cedri ai limoni, dai mandarini ai chinotti, dagli aranci ai bergamotti.

limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda
limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda

La limonaia si sviluppa attualmente su più livelli (còle), tre da un lato del casello centrale (castèl) e quattro dall’altro, tutti accessibili tramite scalette. L’ultimo terrazzamento, quello più in alto, è senza dubbio anche il più scenografico perchè la vista spazia dal centro storico al bacino del Lago di Garda, un panorama mozzafiato a trecentosessanta gradi.

limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda
limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda
limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda
limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda
limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda

Già dal piccolo vialetto d’ingresso si respira il profumo acre dei limoni e del sole che li accarezza. Nella stagione estiva non ci sono vetrate o pannelli protettivi e quindi è possibile camminare tra gli agrumi avendo solo il cielo sopra la testa, in un continuo gioco di colori che vanno dal verde e dal giallo dei limoni all’azzurro del cielo e del lago sullo sfondo. Desideravo da tempo visitare una delle limonaie del Garda e devo dire che le mie aspettative sono state ampiamente ripagate, perché la limonaia del Castèl è un vero gioiello, custodito con cura e da preservare in ogni modo.

La visita completa è bellissima e può essere completata in mezz’ora o un’ora, dipende da voi, da quanto ad esempio vi interessano le informazioni riportate sui vari pannelli esplicativi e i video che vengono proiettati a ciclo continuo nel casello centrale. E, come nel mio caso, dipende anche da quante foto avete intenzione di scattare!

limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda
limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda
limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda

Informazioni pratiche per visitare la limonaia del Castèl

Orari e costi

La limonaia dal Castèl è aperta tutti i giorni con i seguenti orari:

  • dal 24/03 al 18/05 dalle 10 alle 18
  • dal 19/05 al 15/09 dalle 10 alle 22
  • dal 16/09 al 31/10 dalle 10 alle 18
  • durante la stagione invernale solo il venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 17

Il costo del biglietto è davvero irrisorio, 2 euro per gli adulti e 1 euro per i bambini (prezzi aggiornati a luglio 2021). Nel periodo invernale l’ingresso è addirittura gratuito.

Se vi servono maggiori informazioni o volete prenotare una visita potete telefonare al Municipio al numero 0365954008.

Altre informazioni utili

  • All’interno del casello centrale sono presenti i servizi igienici.
  • A causa delle molte scale per accedere ai vari terrazzamenti, non è possibile la visita con carrozzine e passeggini o in caso di mobilità ridotta.

Come arrivare alla Limonaia del Castèl

Arrivare alla limonaia è piuttosto semplice, perché si trova proprio nel centro storico di Limone sul Garda. Guardando per terra, è impossibile non notare le piastrelle colorate che spiccano sulla pavimentazione e che indicano la direzione da seguire. In ogni caso, se quest’idea non vi piace, è sufficiente ricordare che la limonaia del Castèl si trova tra la parete rocciosa della Mughera, via Orti e via Castello.

limonaie-del-garda-visitare-la-limonaia-del-castel-a-limone-sul-garda

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.