#unamicatrailibri America Connecticut Rubriche

Visitare la Yale University in Connecticut: biblioteche, librerie e manoscritti rari

Scritto da Silvia

Visita al campus della Yale University a New Haven, Connecticut. Itinerario nella città che ospita una delle università più antiche e prestigiose del mondo.

La Yale University è stata la prima tappa del nostro viaggio on the road in New England, a poco meno di due ore dal JFK di New York dove eravamo atterrati. Una visita che desideravo fare da tempo e che è andata ad aggiungersi alla lista delle università americane che ho avuto la fortuna di scoprire negli anni, dopo la Columbia University di New York e la Stanford University in California.

Completamente integrata nella carinissima cittadina di New Haven, la Yale University è un vero gioiello, diversa dai classici campus americani organizzati come cittadelle autonome. È composta infatti da decine di edifici sparsi tra le vie della città. Abitazioni, negozi e locali si alternano con naturalezza alle strutture universitarie, in un connubio che inizialmente mi ha quasi spiazzata. Visitare la Yale University equivale quindi a visitare New Haven, seguendo un itinerario a piedi tra i quartieri in cui si concentrano la maggior parte degli edifici universitari, dagli alloggi degli studenti alle biblioteche fino agli atenei.

Cosa vedere alla Yale University: itinerario a piedi per la visita

L’itinerario che vi propongo è lo stesso che abbiamo seguito noi e richiede almeno mezza giornata, ve ne riporto una parte nell’immagine qui sotto. Siamo partiti dal Visitor Center e ci siamo subito spostati nel cuore della Yale University attraverso il famoso Phelps Gate, l’antico portone che era l’ingresso principale del vecchio campus.

itinerario per visitare la yale university

Da qui è un susseguirsi di ampi spazi verdi, edifici in pietra in stile gotico e musei, dalla Yale University Art Gallery al Peabody Museum of Natural History. Impossibile non approfittarne per curiosare anche nelle varie librerie universitarie, una su tutte la libreria ufficiale della Yale University, The Yale Bookstore.

Essendo agosto, la maggior parte degli studenti era in vacanza e di conseguenza alcuni edifici normalmente aperti al pubblico e alle visite guidate erano chiusi, ma le biblioteche, che erano ciò che più mi interessava, erano aperte.

Visitare la Yale University: la biblioteca

La biblioteca dell’università di Yale (Yale University Library) ospita più di 12 milioni di libri ed è la seconda biblioteca universitaria più grande degli Stati Uniti. Un patrimonio letterario enorme, distribuito in più edifici. I due secondo me più belli in assoluto sono la Sterling Memorial Library e la Beinecke Rare Book Library.

La biblioteca principale: Sterling Memorial Library

La Sterling Memorial Library è la sezione principale della biblioteca della Yale University e ospita ben 4 milioni di libri. Una meravigliosa struttura in pietra che trasuda storia e maestosità a ogni angolo. Una facciata imponente, pareti ruvide e spesse, colonne massicce, piccoli giardini interni che sembrano chiostri e dove regna un silenzio a tratti surreale. Colori tenui e arredi in legno per i quali il tempo sembra essersi fermato a decenni fa.

visitare la yale university
visitare la yale university

Al primo piano si trovano quattro sale di lettura. La principale è la Starr Reading Room, semplice, senza orpelli, di una bellezza classica che si sposa perfettamente con l’austerità dell’edificio. Le vetrate alle pareti ricordano quelle di una cattedrale e lasciano entrare una luce calda che addolcisce quella artificiale. E a differenza della New York Public Library e della Boston Public Library, la totale assenza di turisti in giro ci ha permesso di respirare fino in fondo l’atmosfera suggestiva della sala.

visitare la yale university

La collezione di libri rari: Beinecke Rare Book & Manuscript Library

L’altra sezione imperdibile della Yale University Library è la Beinecke Rare Book & Manuscript Library, che custodisce libri e manoscritti antichi e rari. Originariamente questi volumi erano ospitati alla Sterling Memorial Library ma, all’aumentare della collezione, ci si rese conto che era necessario uno spazio dedicato. Oggi la Beinecke Rare Book & Manuscript Library, che prende il nome dagli ex allievi che la donarono all’università, è il più grande edificio del mondo per la conservazione e la consultazione di libri rari.

L’edificio è esso stesso un’opera d’arte. All’esterno una struttura senza finestre che sembra un enormo parallelepipedo in marmo bianco. All’interno una “stanza del tesoro”, com’era nelle intenzioni del progettista Bunshaft: una gigantesca teca centrale in vetro in cui non si può entrare a meno di avere un permesso speciale (ad esempio per motivi di studio o ricerca), ma che si può ammirare da ogni angolazione e che raccoglie più di 180.000 libri. Altri volumi, più di un milione, sono presenti nei sotterranei, nascosti purtroppo agli occhi dei visitatori. Un sapiente gioco di luci, che si somma ai raggi del sole che filtrano dall’esterno, rende l’atmosfera quasi mistica. Dal piano terra e dal mezzanino è possibile avvicinarsi alla teca e percepire la storia che è racchiusa tra le sue pareti, secoli di sapere e di mistero preservati dallo scorrere del tempo. Pensate che tra i libri custoditi qui ci sono la Bibbia di Gutenberg e il manoscritto Voynich, meglio noto come “manoscritto di Dio” perché scritto in un idioma sconosciuto.

visitare la yale unviersity

Visitare la Yale University: The Yale Bookstore

La libreria ufficiale dell’università di Yale non è un negozio come tutti gli altri. Tre piani in cui è possibile trovare volumi di ogni tipo, dai bestsellers ai libri di testo, abbigliamento, comprese le famose felpe con lo stemma di Yale, materiale da cartoleria e un’infinità di gadget a tema, dalle spille alle tazze. Per noi è stato impossibile resistere, via libera quindi a penne, calamite e ovviamente felpe. E per Nico il peluche-mascotte dell’università, un dolcissimo bulldog con la maglietta blu, affettuosamente chiamato dagli studenti Handsome Dan e che noi a casa abbiamo ribattezzato Yale.

visitare la yale unviersity

Informazioni pratiche per organizzare la visita alla Yale University

Per visitare al meglio il campus della Yale University vi lascio infine alcuni consigli pratici.

Se compatibile con il tempo che avete a disposizione, potete partecipate ad uno dei tour guidati tenuti dagli studenti. Si svolgono tutti i giorni della settimana ad orari ben precisi (da lunedì a venerdì alle 10:30 e alle 14, sabato e domenica alle 13.30). Noi non l’abbiamo fatto per il semplice motivo che siamo arrivati a New Haven molto presto, grazie al jet-lag del primo giorno di viaggio. Abbiamo quindi preferito iniziare a scoprire subito la Yale University, utilizzando i comodissimi file mp3 che avevo scaricato preventivamente dal sito ufficiale e che ci hanno guidato nella visita.

Se come noi vi muovete in auto, vi segnalo che non esiste un vero e proprio parcheggio, perché gli edifici universitari sono disseminati per la città. Vi conviene quindi parcheggiare lungo la strada, eventualmente vicino ai quartieri da cui avete intenzione di iniziare la visita.

Ulteriori informazioni:

  • il visitor center si trova al civico 149 di Elm Street
  • il sito ufficiale è www.yale.edu

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.